14 Febbraio 2019
 
 
.::Ella & John::.
 
 

Titolo originale: The Leisure Seeker
Regia: Paolo Virzì
Soggetto: Dal romanzo "In viaggio contromano" di Michael Zadoorian
Sceneggiatura: Stephen Amidon, Francesca Archibugi, Francesca Piccolo, Paolo Virzì
Fotografia: Luca Bigazzi
Montaggio: Jacopo Quadri
Musica: Carlo Virzì
Scenografia: Richard A.Wright
Costumi: Massimo Cantini Parrini
Interpreti: Helen Mirren (Ella Spencer), Donald Sutherland (John Spencer), Christian McKay (Will Spencer), Janel Maloney (Jane Spencer), Dana Ivey (Lillian)
Produzione: Marco Cohen, Fabrizio Donvito, Benedetto Habib, Marty Eli Schwartz ecc
Distribuzione: 01
Durata:112'
Origine: Italia/Francia, 2017

 

 Dopo i suoi ultimi "La Pazza Gioia" (che inaugurava la stagione 2016/17) e "Il Capitale Umano" (stagione 2014/15) non potevano non ospitare l'ultima fatica cinematografica del nostro 'toscanaccio' di Livorno (classe 1964) Paolo Virzì. Dopo il passaggio alla Mostra del cinema di Venezia 2017 "Ella & John - The Leisure Seeker" è uscito contemporaneamente agli inizi del 2018 in Italia e USA, essendo stato girato tutto in America, lingua inglese, coppia di Interpreti internazionali: Donald Sutherland (canadese) ed Helen Mirren (inglese). "The Leisure Seeker" è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer andavano in vacanza negli anni '70. Una mattina d'estate, per sfuggire a un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima, insieme sembrano comporre a malapena una persona sola e quel loro viaggio in un'America che non riconoscono più - tra momenti esilaranti e altri di autentico terrore - è l'occasione per ricomporre una storia d'amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all'ultimo istante. La tredicesima pellicola di Virzì è ancora una commedia on the road (genere che il cinema d'oltreoceano ha celebrato anche di recente con autori di livello assoluto come David Lynch con "Una storia vera" nella nostra rassegna 2000/01 e "Nebraska" di Alexander Payne presente in quella del 2014/15) in camper, formando un ideale dittico con "La pazza gioia", completo di varie gamme di malinconia. Là due donne uscite dalla casa di cura, qui due anziani coniugi che si prendono un'ultima vacanza, sfuggendo ai figli, ai medici, agli esami del sangue, al controllo Alzheimer. Una voglia di vitalismo e di ribellione attraversa l'opera proprio come capiterebbe ad un personaggio di Ernest Hemingway, l'autore adorato dal professore di letteratura in pensione John Spencer, che non casualmente viaggia dal Massachussets verso Key West in Florida, luogo caro allo scrittore de "Il vecchio e il mare". Ella e John sono dei sopravvissuti alla loro epoca in lista per un imminente trapasso ma che decidono di essere padroni del proprio destino dopo ripassi in bivacchi notturni di quello che è stato, e non sarà più, con l'aiuto di diapositive e memorie della trascorsa felicità familiare. "Ella & John" è un titolo fondamentale della filmografia del regista livornese per la sua eccellente qualità di racconto della fatica e della gioia di vivere con l'eredità di sbagli e di successi, di ideali e di illusioni che poi sono annullati dalla cesura biologica. Una ballata allegro-malinconica, alla fine, grottesca e toccante ma anche, per Virzì e i suoi interpreti, una questione di purezza che resiste negli anni, quella che Hemingway donava al pescatore del "Vecchio e il mare" (Per l'immaginario cinefilo solo Spencer Tracy!) quando è il momento di chiedersi per chi suona la campana.